Pompe di calore

Il riscaldamento e il raffrescamento della nostra casa sono processi che richiedono energia: per questo è importante scegliere sistemi efficienti, cioè che garantiscano il comfort di cui abbiamo bisogno ma consumando il meno possibile (e che siano “leggeri” in bolletta!).

Efficienza energetica = fare le stesse cose, ma con meno energia

La pompa di calore è una tecnologia che permette di trasferire calore da un ambiente a bassa temperatura ad uno a più alta temperatura (un po' come una pompa che solleva un liquido da una quota inferiore ad una superiore, sfidando la gravità). Così, quando la utilizziamo per il riscaldamento invernale, la pompa di calore "sottrae" calore all'ambiente esterno, più freddo, per portarlo all'interno delle nostre case. Alla stessa maniera possiamo sfruttarla per il processo inverso, cioè trasferire il calore fuori dai nostri ambienti per il raffrescamento estivo. È una tecnologia ben conosciuta e diffusa, tanto che abbiamo già tutti una pompa di calore nelle nostre case: il frigorifero...

Come fa ad essere così efficiente?Un cuore di rame per la pompa di calore

All'interno della pompa di calore avvengono dei cicli di evaporazione e condensazione, che "muovono" molta energia termica pur con un lavoro relativamente basso compiuto dalla pompa stessa: in genere, un kWh di energia elettrica è in grado di fornire anche 3-4 kWh di energia termica, e anche di più. Attenzione, non si crea energia dal nulla, perché i kWh mancanti arrivano dall'ambiente esterno: si tratta del calore contenuto nell'aria, nell'acqua o nel suolo. Anche il rame ha una parte di merito: grazie alla sua conduzione termica, alla lavorabilità e alla resistenza alle alte pressioni rende possibili delle efficienze e delle compattezze altrimenti non raggiungibili (a sinistra: la foto dell'interno di una pompa di calore, hai visto quanto rame?)

E' una tecnologia rispettosa dell'ambiente?

: non deve bruciare combustibile o gas per funzionare, non emette polveri sottili o CO2 sul posto ed è alimentata solo con elettricità. E se questa elettricità proviene tutta da impianti fotovoltaici o idroelettrici collegati, allora è una tecnologia rinnovabile al 100%! In Italia, nel 2014, ben il 40% circa dell'energia elettrica proviene da fonti rinnovabili, e questa percentuale è destinata a salire ulteriormente.

Per il riscaldamento ed il raffrescamento.

Le pompe di calore sono l'ideale per alimentare sistemi di riscaldamento ad acqua calda a bassa e media temperatura, come i pannelli radianti a parete e a pavimento e i ventilconvettori, e possono servire anche per il riscaldamento dell'acqua. Anche i sistemi split di raffrescamento e climatizzazione si basano su tecnologie a pompa di calore.

Ho sentito dire che ci sono gli incentivi, è vero?

Se hai intenzione di sostituire il vecchio impanto con uno più efficiente, o stai pensando di fare una ristrutturazione, questo è il momento giusto. 

1) Con il cosidetto Ecobonus, nel 2016 puoi godere di detrazioni fiscali per interventi di riqualificazione energetica: se sostituisci l’impianto di riscaldamento esistente con un impianto a pompa di calore ad alta efficienza, hai diritto ad una detrazione del 65%, che vale per gli edifici esistenti di qualsiasi categoria: abitazioni, uffici, negozi, ecc. C'è anche la possibilità di una detrazione del 50%, ma solo su edifici residenziali sottoposti a ristrutturazioni edilizie.

2) Poi c'è il nuovo Conto Termico, che incentiva l'efficienza energetica di edifici esistenti e la produzione di energia di riscaldamento termica da fonti rinnovabili. Per esempio, gli incentivi coprono la sostituzione di impianti invernali esistenti o di scaldaacqua elettrici con analoghi sistemi a pompa di calore.

I vantaggi non finiscono qui: se la pompa di calore è l'unico sistema di riscaldamento della tua casa, avrai diritto anche ad una tariffa incentivante per i tuoi consumi elettrici, la D1 (se hai tutti i requisiti).

E dove posso saperne di più?

Puoi chiedere al tuo installatore di fiducia, che sapra anche consigliarti sulla taglia dell'impianto più adatta alle tue necessità. Se vai sul sito di Assoclima, troverai tutte le informazioni che ti servono, oltre a numerose guide e opuscoli informativi. Buona lettura!