Notizie

Quanto si risparmia con i sistemi di regolazione?

Un edificio dotato di sistemi di regolazione e automazione degli impianti vanta una efficienza energetica molto alta ed un consumo ridotto di calore ed elettricità. Ecco perchè nella progettazione moderna si ricorre sempre di più a questi strumenti, i cosidetti BACS. Ne illustriamo i potenziali vantaggi.

I BACS (Building Automation and Control System) servono ad ottimizzare l'efficienza energetica, la gestione e la sicurezza di un edificio, attraverso la regolazione e il controllo automatico di servizi come la produzione di acqua calda, l'illuminazione, il riscaldamento, il raffrescamento e la ventilazione. Tutti questi servizi possono avere un grado crescente di complessità, come nel caso del riscaldamento: dal "grado zero", cioè l'assenza di regolazione automatica della temperatura, si passa a soluzioni sempre più intelligenti, fino alla regolazione per ogni singolo ambiente, in base al fabbisogno termico richiesto al momento.

A differenza dei "sistemi passivi" come l'involucro o gli infissi, i BACS rispondono in maniera "attiva" a seconda delle condizioni esterne ed interne: quanto più i sistemi sono in grado di rispondere alle reali necessità di un edificio e al comfort dei suoi occupanti, tanto più si eviteranno gli sprechi di calore e di elettricità.

Prima di continuare, occorre fare una distinzione tra BACS e domotica, spesso usati come sinonimi: la domotica si applica solo all'ambiente domestico (gestione di elettrodomestici, serrande, illuminazione, riscaldamento a zona), mentre l'ambito della building automation è l'intero edificio, sia residenziale che non residenziale.

Le classi

Un edificio può essere classificato in vari modi: secondo la sua destinazione d'uso (abitazione, ufficio, scuola, ecc.), secondo il suo consumo energetico (le famose classi A+, A, B, C, ecc.) e così via. E' invece meno noto che un edificio può essere classificato anche a seconda dei BACS presenti al suo interno, secondo quanto stabilito dalla norma europea UNI EN 15232:

Edificio di classe D: non ha alcun controllo automatico. Per esempio, le luci si devono accendere e spegnere manualmente, così come le valvole dei caloriferi.

Edificio di classe C: presenta funzioni di automazione minime, tipo le valvole termostatiche per il riscaldamento o i sensori di presenza per l'illuminazione.

Edificio di classe B: l'edificio è dotato di funzioni avanzate di automatizzazione, che in un determinato ambiente si regolano attivamente a seconda dell'uso e degli occupanti.

Edificio di classe A: in aggiunta ai requisiti della classe B, i diversi sistemi sono integrati tra loro: per esempio i sistemi HVAC con l'illuminazione, l'elettricità, la schermatura solare, ecc. (il riscaldamento o il condizionamento dell'ambiente si interrompe all'apertura di un serramento).

I risparmi attesi

La norma EN 15232 fornisce tabelle e metodi di calcolo per valutare come la presenza dei diversi sistemi BACS influenza la prestazione energetica di un edificio. E' illuminante osservare le stime riportate nei prospetti dal 5 all'8 (*), che interessano gli edifici residenziali e non residenziali. Come si nota, tanto è migliore la classe, tanto più è sensibilmente alto il risparmio di energia termica necessaria per il raffrescamento e il riscaldamento, nonchè quello per l'energia elettrica.

(*) Nella norma, i prospetti considerati presentano più tipi di edifici e riportano fattori generali di efficienza e non percentuali; in questo articolo ci limitiamo ai casi più significativi e rielaboriamo i dati per renderli più facilmente comprensibili)
Edifici residenziali Differenza in % dei consumi per riscaldamento e raffrescamento ed energia elettrica tra la classe D e le classi C, B e A
Classe D Classe C Classe B Classe A
Nessuna Automazione Automazione Base Automazione elevata Automazione ad elevata prestazione energetica

Case monofamiliari, Condomini, altri edifici residenziali

100%

-9%

-7%

-20%

-14%

-26%

-15%

 

Edifici non residenziali Differenza in % dei consumi per riscaldamento e raffrescamento ed energia elettrica tra la classe D e le classi C, B e A
Classe D Classe C Classe B Classe A
Nessuna Automazione Automazione Base Automazione elevata Automazione ad elevata prestazione energetica
Uffici 100%

-34%

-9%

-47%

-15%

-54%

-21%

Scuole 100%

-17%

-7%

-27%

-13%

-33%

-20%

Ospedali 100%

-24%

-5%

-31%

-7%

-34%

-9%

Alberghi 100%

-24%

-7%

-35%

-11%

-48%

-15%

In conclusione, la domotica e i sistemi di automazione BACS favoriscono il risparmio energetico; inoltre, poichè circa il 40% dell'energia consumata in Europa riguarda il settore edilizio, la diffusione di questi sistemi - magari favorita con incentivi - si estende all'intera comunità ed aiuterà a raggiungere gli obiettivi di efficienza energetica. Se intendi ristrutturare la tua casa o stai per costruirne una completamente nuova, considera l'introduzione di questi utili dispositivi e parlane con il tuo progettista: daranno anche un taglio alla tua bolletta.