Notizie

Una cappa in rame molto speciale

Il Refettorio Ambrosiano è una mensa per poveri che fonde insieme solidarietà, arte design e cucina, in cui grandi chef prestano gratuitamente la loro opera, preparando piatti a partire dalle eccedenze alimentari del giorno prima, da Expo.

Il Refettorio Ambrosiano è una mensa per poveri che fonde insieme solidarietà, arte design e cucina, in cui grandi chef prestano gratuitamente la loro opera, preparando piatti a partire dalle eccedenze alimentari del giorno prima, da Expo.

E’ una maniera concreta di fare una lotta agli sprechi, di rispettare il cibo e fare solidarietà: chi frequenta il refettorio sono i senza fissa dimora, gli immigrati o i poveri, che poi vengono seguiti dalla Caritas Ambrosiana in vista di un loro recupero sociale, grazie all’opera dei 90 volontari che ruotano attorno a questa iniziativa. Al termine di Expo Milano 2015, l’opera continuerà grazie ad un accordo con Coop e, probabilmente, con altri operatori nel campo della distribuzione alimentare.

Si è voluto profondamente curare la bellezza degli ambienti, anche per accogliere meglio chi consuma il pasto: così come il cibo nutre il corpo, la bellezza alimenta il cuore delle persone. Chi entra nel Refettorio Ambrosiano percepisce immediatamente un senso di bellezza, legata alla sobrietà degli interni: non solo nella sala, ma anche dentro alla stessa cucina. E il rame è il materiale che congiunge i due ambienti: una tettoia ricopre il banco da cui vengono distribuiti i piatti, dietro al quale una superficie vetrata rende visibile la cucina e i cuochi al lavoro.

La cappa in rame del Refettorio Ambrosiano: bellezza e solidarietàLa cappa

Entrando in cucina, lo sguardo corre subito verso l’alto: una cappa in rame, a forma di tronco di piramide, altissima (10 metri!), brillante, sovrasta la cucina e termina in alto aprendosi alla luce del cielo. Calda, fiammeggiante, spettacolare e sobria al tempo stesso, che occupa lo spazio dove c’era la torre scenica del ex-teatro. Anch’essa, come il resto dell’arredamento, è frutto di donazioni: in questo caso le lastre arrivano da KME, industria socia dell’Istituto Italiano del Rame e dell’European Copper Institute, che ha fornito anche la consulenza tecnica per la sua progettazione ed installazione.

"Non di solo pane...": ecco da chi è nata l'iniziativa

Il Refettorio Ambrosiano è un’iniziativa ideata da Davide Rampello e Massimo Bottura. Davide Rampello, già ex-presidente della Fondazione “Triennale di Milano", è il curatore del Padiglione Zero ad Expo Milano 2015. Massimo Bottura è una figura di spicco della nuova cucina italiana ed è uno chef 3 stelle Michelin. Ha invitato e coinvolto i suoi colleghi, italiani ed stranieri, a cucinare al Refettorio a partire da ingredienti eccedenti o di scarto.

Scarica qui il comunicato stampa

Il sito del Refettorio Ambrosiano